Se sei a questo step molto probabilmente hai già superato la prima fase della selezione, ovvero quella relativa allo screening dei cv.

Oppure, ancora meglio, hai già sostenuto anche un colloquio con una società di selezione che ti ha scelto tra i profili da inviare in azienda per l’incontro con le risorse umane o con il manager per il quale potresti poter lavorare.

Appena sai quale sarà l’azienda dove ti recherai per il colloquio, sarebbe opportuno documentarsi, ovvero informarsi su:

  • prodotti/servizi;
  • storia della società;
  • mercati di riferimento;
  • principali concorrenti;
  • manager che vi lavorano.

Prima di incontrare il tuo interlocutore utilizza i minuti di attesa per guardarti intorno….potrai farti una idea dell’ambiente, delle persone, di come si vestono, di come guardano mentre camminano nei corridoi, una prima impressione, un percepire “a pelle” come potrebbe essere lavorare in quel contesto.

Ed ecco il momento del colloquio!

Non tutti i colloqui si svolgono nello stesso modo e non tutti i selezionatori  hanno il medesimo approccio, tuttavia alcuni suggerimenti sono sempre validi:

  • salutare guardando negli occhi la persona mentre ci si presenta;
  • essere preparati sul proprio curriculum: esperienze, tipi di attività svolte, caratteristiche dei mercati nei quali si è avuto occasione di lavorare in passato (citare esempi);
  • dimostrare flessibilità e porre domande pertinenti (non lasciarsi prendere dall’ansia che porta ad andare un po’ nel panico);
  • arrivare preparati conoscendo i propri punti di forza e di debolezza (ideale sarebbe aver predisposto e provato a casa una presentazione di sé della durata di qualche minuto);
  • evitare, al primo colloquio, di porre domande sugli aspetti retributivi e sugli orari di lavoro.

….sorridi e sii te stesso, inutile fingere di essere come non si è!

2 commenti su “5 consigli pratici su come affrontare il primo colloquio in una azienda”

  1. Suggerimenti validi che talvolta il candidato dimentica.
    Credo che l’ultimo punto relativo a non chiedere retribuzione, ecc sia fondamentale. Se sono rose, fioriranno e ci sarà tempo per approfondire questa tematica.
    Non ho affrontato molti colloqui di lavoro ma quei pochi hanno avuto sempre esito positivo, perché in modo inconscio ho seguito i punti citati.

    1. I soldi…non possono essere l’elemento fondamentale anche se ad inizio carriera…figurarsi dopo anni di attività. Tu sei grande e la tua carriera e le tue doti ne sono testimonianza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *