A libro aperto” di Massimo Recalcati Giangiacomo Feltrinelli Editore

“Questo significa che, nell’incontro con un libro, incontro sempre una parte di me stesso…”.

Mi è piaciuta soprattutto la prima parte di questo saggio, nella quale l’autore (psicanalista) parla ci cosa rappresenta la lettura, della magia di incontrare un libro. Nella seconda, invece, Massimo Recalcati si concentra soprattutto sulla sua esperienza personale di lettore di fronte ad alcune opere.

Il libro è stato oggetto del Bookclub di Zelda was a writer. Venerdì alla RED la Feltrinelli di Corso Garibaldi. Sempre piacevole parlare di libri con tante persone che amano la lettura e portano il loro personale sguardo sui libri.

Ecco i libri che sono stati per me un incontro speciale:

– La coscienza di Zeno – Svevo – Una lettura del liceo, qui è nata la mia passione nel guardare oltre le apparenze, il mio interesse nel conoscere le persone nel profondo.

– La casa degli spiriti – Allende – Primo libro di questa autrice che ho letto. Fantasia, razionalità, famiglia, vita. Una saga che mi ha fatto conoscere un’autrice della quale poi ho letto molte opere.

Una donna – Ernaux – Libro recente, letto con la consapevolezza del tempo che passa, delle dinamiche di figlia e di madre. Uno stile che ha fatto della Ernaux una delle mie autrice preferite del momento.

C’è un libro o più libri che ti hanno lasciato un segno particolare?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *