La mia esperienza con un gruppo di lettura è iniziata in modo del tutto casuale.

Ad una presentazione di un libro, esattamente del libro “Le assaggiatrici” di Rosella Postorino, ero seduta vicino ad una donna, che quando ha posto una domanda all’autrice si è così commossa che le sono venute le lacrime agli occhi. Al termine dell’incontro abbiamo scambiato due chiacchiere e, già avevo capito, che questa donna: Rachele, era proprio una bella persona.

Ci siamo incontrate poi ad un’altra presentazione e le chiacchiere sono aumentate, ci siamo scambiate il numero di telefono, e da lì siamo diventate amiche!

Grazie a lei ho scoperto il gruppo di lettura al quale partecipo quasi sempre, talvolta anche se non ho letto il libro!

Nel gruppo ci sono insegnanti, alcuni pensionati, una chimica, un biologo, un medico, uno psicologo, una commessa, insomma persone diverse sotto molti aspetti ma accomunati dall’interesse per la lettura e la condivisione di esperienze legate ai libri.

Ecco perché penso sia stimolante far parte di un gruppo di lettura.

  • Si leggono libri che, altrimenti, non si sarebbero presi in considerazione;
  • si ha la possibilità di scoprire chiavi di lettura dello stesso libro ai quali non si sarebbe pensato;
  • si è stimolati a riflettere su aspetti del romanzo o del saggio in modo più approfondito;
  • si crea un gruppo eterogeneo, che arricchisce e con il quale si instaurano rapporti di amicizia. (io con @rachele sono stata anche al SalTO e andrò a Mantova).

Io faccio parte del GDL (gruppo di lettura narrativa) della libreria Le notti bianche di Vigevano, guidato dalla mitica Ludovica.

Per l’estate ognuno di noi poteva scegliere 3 titoli sui 5 proposti per la discussione di settembre.

La mia scelta:

“L’estate che sciolse ogni cosa” Tiffany McDaniel Atlantide Edizioni. Lo leggerò al rientro dal mare, è una edizione limitata e numerata non posso permettere che vi restino tracce di sabbia!

“Il lamento del prepulzio” Shalom Auslander Guanda. Lo porterò al mare dato che Ludo mi ha garantito che mi farà sorridere, quindi direi che sotto l’ombrellone sarà un’ottima compagnia.

“Cani selvaggi” Helen Humphreys Playground edizioni. L’ho già iniziato, sottolineato “L’amore è come quei cani selvaggi. Se ti salta addosso, non molla la presa. E quello che non puoi mai sapere all’inizio è con quale intensità e quanto a lungo amerai…”.

E tu fai parte di un gruppo di lettura? Cosa leggi?

6 commenti su “La mia esperienza in un gruppo di lettura”

  1. quando ero su anobii c’era un gruppo di lettura. Funziona così. ognuno proponeva un testo e quello più votato era il libro da leggere nel mese successivo. Al termine ognuno scriveva le sue impressioni e commentava le altre oltre a rispondere agli altrui commenti.
    Più o meno come il vostro. Il nostro era virtuale. Poi anobii è finito sotto mondadori ed è stata la fine.
    Hai ragione si leggono testi che non avrei mai pensato di affrontare e la lettura è più profonda delle altre.

    1. Carissimo, non riesco a rispondere alle mail con sottolineando, uffi!

      Quanto al gruppo di lettura, se fosse virtuale potrebbe essere più comodo. Io vado a Vigevano e in inverno un po’ mi pesa. Però c’è l’aspetto umano che ha i suoi vantaggi.
      Un abbraccio grande
      Ele

  2. Una volta ho visto un film dove c’era un gruppo di lettura di Austen e ognuna di loro stravolgeva la propria vita, in genere ho sempre scambiato i miei libri con le amiche e ci siamo scambiate opinioni.
    Mi intriga il primo libro quello ironico, ora sto promuovendo un libro e vorrei formare un bel gruppo

  3. 2 anni fa partecipavo ad un gruppo con corso università della tempo libero ..anch’io andavo anche se non avevo letto tutti i libri ..era interesantissimo …veramente varie persone e vari punti di vista /lettura ..lo scorso anno non è stato proposto ;vedremo quest’anno..bellissima esperienza da ripetere spero..
    Come va.? Come stai? Qua ben…in
    Ho fatto vendita frutta anche quest’anno..bene!…
    Non commento spesso..TEMPO!!! ..ma ti seguo anche su fb…
    Dunque ocio ..

    1. Elena Sassi

      Tutto ben, appena rientro ti scrivo con calma in privato!
      PS anche io ti seguo…sei un’artista!
      Un bacio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *