Non tutti i libri sono adatti ad ogni fase o periodo della vita, almeno a mio avviso.

Questo libro è arrivato nel momento perfetto, proprio nella mia ricerca di vivere sempre più il presente, il qui ed ora.

“Se i gatti scomparissero dal mondo” @einaudi è una favola moderna che porta alla ricerca di quello che è davvero importante nella vita.

Ci sono i ricordi, il modo di viverli e di ricordarli, ci sono le relazioni d’amore, quelle con i genitori, con gli amici, con gli animali, c’è la tecnologia, i film, la malattia e la fine della vita.

Non c’è tristezza, ma molta consapevolezza.

“In altre parole, davo la priorità a quello che mi trovavo davanti agli occhi anziché a quello che era veramente importante”

“Le persone possono scegliere di essere felici o essere infelici. Dipende dalla prospettiva con cui si osservano le cose”.

“Quello che conta veramente è il modo in cui si vive”.

Kawamura Genki è uno scrittore, produttore e sceneggiatore giapponese, nato a Yokohama nel 1979. Se i gatti scomparissero dal mondo è il suo primo romanzo, un successo editoriale con traduzioni in tutto il mondo.

Sottolineando:

  • un libro delicato, con una scrittura semplice che si presta a diversi spunti di riflessione;
  • una presa di coscienza verso il ruolo che gli affetti hanno e/o dovrebbero avere nella vita di ognuno;
  • un modo per ricordarci ogni giorno che nulla e niente è scontato
  • un autore giapponese, un libro molto “occidentale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *